Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

ARTICOLO 16

Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche.
Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge.


La libertà di circolazione è riconosciuta ai cittadini: quindi agli stranieri possono essere posti vincoli e limitazioni (vedi però art. 10/2 e 10/3). Le eccezioni a questo diritto non possono riguardare motivi politici (il confino del regime fascista), ma invece motivi di sanità (per un'epidemia si blocca l'accesso a una città) o di sicurezza (nei casi di accattonaggio, di prostituzione, di divieto o obbligo di dimora).

Democrazia; Diritti civili; Garantismo; Pluralismo; Potere legislativo.