Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

ARTICOLO 19

Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume.


L'articolo ribadisce la libertà religiosa per tutti, cittadini e stranieri (corollario degli artt. 3 e 8). L'unico limite posto è quello che si riferisce ai riti (le azioni pubbliche di culto), i quali non devono essere contrari al buon costume (cioè al senso del pudore, in particolare in campo sessuale: vedi art. 8/2).

Confessione religiosa; Democrazia; Diritti civili; Garantismo; Minoranze religiose; Pluralismo; Potere legislativo.