Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

ARTICOLO 25

Nessuno può essere distolto dal giudice naturale precostituito per legge.
Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso.
Nessuno può essere sottoposto a misure di sicurezza se non nei casi previsti dalla legge.


Il primo comma fa riferimento al giudice naturale, che è il giudice competente per territorio e per materia (un omicidio volontario verrà giudicato dalla Corte d'assise del luogo in cui è stato commesso il delitto).
Nel secondo comma si stabilisce la irretroattività della legge penale (che si applica, per un principio di certezza del diritto, ai casi futuri e non a quelli passati).
L'ultimo comma ribadisce il principio della libertà personale, definito nell'art. 13.

Diritti civili; Giudice naturale; Potere legislativo.