Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

ARTICOLO 31

La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose.
Protegge la maternità, l'infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo.


Il favore dello Stato verso la famiglia costituita con il matrimonio (contrapposta quindi alla famiglia ""naturale"") si manifesta in molte forme. Fra queste: il divieto di licenziamento per matrimonio (legge 7/1963), in particolare per le lavoratrici; la tutela della lavoratrice madre (legge 1204/1971, che prevede l'obbligo dell'astensione dal lavoro due mesi prima e tre mesi dopo il parto, nonché permessi per curare il bambino piccolo, estesi anche al padre); l'istituzione dei consultori familiari (legge 405/1975).

Consultorio familiare; Diritto di famiglia; Potere legislativo.