Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

CRISI DI GOVERNO

Il Governo rimane in carica finché ha la fiducia del Parlamento. Quando questa sia persa e il Parlamento voti una mozione di sfiducia, il Governo deve dimettersi e si ha la crisi. Generalmente, però, la crisi scoppia senza che sia stata votata una mozione (crisi extraparlamentare), ma in seguito alla valutazione politica del Governo, che verifica di non godere più della fiducia dei partiti che lo sostenevano (quando si tratta di governo di coalizione). In ogni caso, la crisi mette in moto le consultazioni del presidente della Repubblica per formare un nuovo Governo, seguite dalla nomina del presidente del Consiglio e dei ministri. Se il presidente verifica che nessun Governo ottiene la fiducia del Parlamento, scioglie le Camere e indice nuove elezioni.

Costituzione
art. 94.


Bipartitismo.