Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

GIUDICE NATURALE

La Costituzione italiana, all'art. 25, afferma che "Nessuno può essere distolto dal giudice naturale precostituito per legge". Ciò significa che ogni cittadino, quando sia imputato di un reato o debba ricorrere al giudice in sede civile, non sceglie il giudice, ma questo è stabilito per legge in base alla competenza per territorio e per materia. Per esempio, un omicidio verrà giudicato dalla Corte d'assise competente per il territorio in cui il delitto è stato commesso; se un reato è di competenza del tribunale non può essere giudicato dalla Corte d'assise e così via. L'istituto vuole evitare che si possano nominare giudici speciali (come il Tribunale speciale per i reati politici, istituito dal fascismo), che giudichino (più severamente o meno severamente) determinati imputati.

Costituzione
art. 25.


Magistratura.