Dizionario del cittadino
Lemma
   

 

 

GRATUITO PATROCINIO

Assistenza in giudizio a spese dello Stato per coloro che non abbiano i mezzi per pagare. In base alla legge n. 217/1990, ne può usufruire, in ogni fase del procedimento penale, comprese le indagini preliminari, il cittadino italiano (ma anche lo straniero e l'apolide, purché residenti in Italia) che sia imputato, parte lesa o responsabile civile e che dimostri di avere un reddito al di sotto dei limiti fissati dalla legge. Nei processi civili, l'istituto è limitato all'esercizio dell'azione per il risarcimento del danno e alle restituzioni derivanti dal reato (purché le ragioni del non abbiente non siano manifestamente infondate). Il gratuito patrocinio vuol realizzare quanto disposto dalla Costituzione che, all'art. 24, afferma «Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti a ogni giurisdizione».

Costituzione
art. 24.


Difesa, diritto di.