versione per la stampa  
Le forme di governo
Quando parliamo di forma di governo, innanzitutto ci riferiamo a uno Stato in cui  il potere sovrano viene esercitato da più organi, c'è insomma  una separazione. Poiché esistono più organi si deve decidere:

- quale parte del potere ha ciascuno di essi;

- quali rapporti hanno fra di loro gli organi.
A seconda del modo in cui è stata data una risposta a questi problemi, abbiamo due forme di governo:
presidenziale
                 
parlamentare
               
La forma di governo prevista dalla nostra Costituzione è quella parlamentare.
Dato che il Parlamento è l'unico organo eletto direttamente dal popolo, gli viene riconosciuto un ruolo molto importante nei confronti degli altri organi costituzionali: elegge sia il Presidente della Repubblica sia una parte dei Giudici della Corte costituzionale; il Governo può lavorare solo se ne ha la fiducia.
In altri Stati la forma di governo è presidenziale.
Nei Governi presidenziali i cittadini votano, oltre che per il Parlamento, anche per eleggere il capo dello Stato, che resterà in carica per un certo numero di anni.
Il capo dello Stato è anche capo del Governo; il Presidente sceglie i suoi Ministri, ne è il Capo e li può "licenziare" se non è d'accordo su come essi svolgono il loro compito.